Un po’ di silenzio per memorizzare meglio

Un po’ di silenzio per memorizzare meglio

Basta una piccola pausa per favorire il ricordo di un'informazione.

Le attività che si fanno subito dopo aver appreso una nuova informazione, sono determinanti per consentire di ricordarla meglio.

E' questa la conclusione di uno studio dell'Università di Edimburgo, pubblicato dalla rivista Psychological Science, che ha messo a confronto la capacità di memorizzazione di due gruppi di adulti.

A entrambi i gruppi sono state raccontate due storie brevi, chiedendo di ricordare il maggior numero possibile di dettagli. Subito dopo il racconto, a metà sono stati dati 10 minuti di riposo con gli occhi chiusi in una stanza silenziosa. L'altra metà invece, ha giocato al computer.

Ai partecipanti di entrambi i gruppi è stato poi chiesto di raccontare il racconto mezz'ora dopo e una settimana dopo averlo sentito: ebbene, quelli che avevano usufruito di qualche minuto di silenzio dopo il racconto, ricordavano molti più particolari anche a una settimana di distanza.

Questo perché si è dato modo al cervello di elaborare le informazioni ricevute e di fissarle nella memoria. Dunque una pausa di silenzio dopo un numero di telefono, un nome, una data, o un'informazione importante, ci può aiutare a ricordare meglio, anche a distanza di tempo.

FacebookTwitterWhatsAppEmailShare

Commenti

commenti

Nessun commento

Scrivi una risposta

s2Member®

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close