Rime e filastrocche, giocattoli sonori per allenare la mente

filastrocche-001

Rime e filastrocche, giocattoli sonori per allenare la mente

Favoriscono l'apprendimento di parole e prevengono la dislessia.

Gianni Rodari li definiva giocattoli sonori: grazie alla ripetizione, alla musicalità, al ritmo, filastrocche, rime e scioglilingua sono ottimi strumenti a portata di mano per favorire lo sviluppo linguistico fin dai primi mesi di vita.

Non solo; gli psicologi infantili sono concordi nel ritenere che le produzioni linguistiche sottoforma di cantilena favoriscano l'apprendimento e lo sviluppo della memoria e delle capacità cognitive dei bambini.

Infatti, la ripetizione ritmata di semplici parole, magari accompagnata da gesti, aiuta i bambini a familiarizzare con il linguaggio, e secondo alcuni psicoterapeuti, sarebbe anche un modo per prevenire la dislessia.

L'importante è evitare la ripetizione di parole storpiate e inesistenti, cosicchè il bambino possa ripetere parole utili e con un ben preciso significato.

A seconda delle tipologia, diversi sono gli effetti di questo patrimonio culturale: le canzonette ritmate, in particolare le ninne nanne, favoriscono il rilassamento, tranquillizzano il bambino e favoriscono l'addormentamento; le conte favoriscono la socialità e la memorizzazione, nonché l'approccio con i numeri; gli scioglilingua e indovinelli sono un vero e proprio stimolo per la mente e la produzione linguistica.
Fonte: lastampa.it

FacebookTwitterWhatsAppEmailShare

Commenti

commenti

Nessun commento

Scrivi una risposta

s2Member®

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close