Amore finito, anche il cervello va in tilt

Amore finito, anche il cervello va in tilt

Non solo il cuore si spezza, ma il cervello sembra impazzire.

I ricercatori dell'Albert Einstein College of Medicine of Yeshiva University di New York hanno analizzato gli effetti negativi che un rapporto d'amore che finisce lascerebbe sul cervello.

Infatti, nel cervello dei 15 studenti abbandonati dal proprio compagno che si sono sottoposti all'esperimento, è stata rilevata una vera e propria alterazione delle aree legate al desiderio, come se fossero in una vera e propria crisi di astinenza.

Ma cosa accade esattamente nella mente di chi ha subito una delusione d'amore?

Semplicemente sollecitati da uno stimolo visivo, come ad esempio una foto dell'ex fidanzato, si scatenano una molteplicità di emozioni visibili in determinate aree neurali del cervello, e precisamente quelle legate alla motivazione di compiere azioni che procurano appagamento, quelle associate al desiderio e alla tossicodipendenza, e infine quelle legate al dolore fisico e allo stress.

Non è esagerato quindi comparare la fine di un amore a una vera e propria dipendenza dalla droga: infatti si sperimentano realmente sensazioni di dolore intenso e mancanza profonda, con veri e propri risvolti fisiologici come mancanza d'aria, giramenti di testa e prostrazione.

FacebookTwitterWhatsAppEmailShare

Commenti

commenti

Nessun commento

Scrivi una risposta

s2Member®

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close